Content marketing: una breve storia

Il buzz sul content marketing negli ultimi anni è cresciuto in modo esponenziale. Per averne un’evidenza visiva immediata basta anche dare un’occhiata su Google Trends.

La stringa di ricerca "content marketing" su Google Trends
La stringa di ricerca “content marketing” su Google Trends

Non si tratta certo di una moda passeggera. Le aziende che non hanno compreso l’apporto del content marketing al loro business hanno cominciato a perdere terreno rispetto alla concorrenza, soprattutto quando i contenuti hanno iniziato a viaggiare e diffondersi attraverso la Rete. Questo l’avevano già capito alcuni imprenditori lungimiranti quasi 300 anni fa.

Avete letto bene, non è un refuso di battitura. Il content marketing, contrariamente a quanto si pensa, non nasce con la rivoluzione digitale. E come ogni narrazione che si rispetti ha un capitolo iniziale da cui tutto inizia.

Breve storia del content marketing

Siamo nel 1732 e non esistevano ancora gli Stati Uniti. Nelle colonie inglesi del Nuovo Continente debutta la pubblicazione del “Poor Richard’s Almanac” ad opera di Benjamin Franklin. Si trattava di un’affascinante miscellanea di previsioni meteorologiche, ricette, barzellette, aforismi, con lo scopo di promuovere la sua tipografia.

Un’altra tappa fondamentale si colloca nel 1895, quando una delle più famose aziende agricole americane, la John Deere, lanciò “The Furrow”, un magazine proprietario per educare gli agricoltori sulle nuove tecnologie ed aiutarli ad avere più successo nel loro lavoro quotidiano. Tutt’oggi è pubblicato con una tiratura di un milione e mezzo di copie e una distribuzione in 40 Paesi.

Qualche anno dopo, nel 1900, l’azienda francese Michelin crea le famose “Guide Michelin”, per aiutare i primi automobilisti a trovare le soste migliori lungo le strade per la manutenzione dell’auto, ma anche punti ristoro e alloggio. L’idea ha funzionato così bene che oggi la reputazione di un ristorante passa dalla presenza (o assenza) del locale in questa guida.

Questi sono solo pochi casi tra le decine che possono essere raccontati. La storia del content marketing è infatti densa di episodi di successo. Ciò che sorprende è che quasi trecento anni fa alcune aziende hanno capito che non basta pubblicizzare un prodotto, ma bisogna:

  1. fornire una ragione per acquistare quel prodotto;
  2. offrire informazioni e contenuti che dimostrino l’utilità del prodotto e del perché sia migliore rispetto ad altri.

Che il mezzo sia la carta stampata o un blog aziendale non importa. Se il cliente ritiene che il contenuto è d’interesse si fidelizza a quel brand rispetto ad altri che non forniscono nessun valore aggiunto.

Per riassumere i momenti salienti dell’evoluzione del content marketing gli studiosi del Content Marketing Institute hanno realizzato una bellissima ed utile infografica. Una storia a cui ogni brand che aspira al successo è chiamato ad entrare.

Infografica con le tappe principali della storia del content marketing
History of Content Marketing, by Content Marketing Institute
Profile photo of Giuseppe Flavio Pagano
Giuseppe Flavio Pagano

Lascia un commento

avatar